Blog

masterclass for logo

MASTERCLASS FOR PRODUCERS – DISTRIBUZIONE vs AUTODISTRIBUZIONE

Dal 12 al 13 luglio a Roma si parlerà di distribuzione indipendente grazie all’A.G.P.C.I – Associazione Giovani Produttori Indipendenti – che propone la nuova edizione della Masterclass for Producers.

L’obiettivo è quello di mettere a fuoco quali sono i parametri che definiscono l’auto-distribuzione, quali le criticità e quali i vantaggi a partire dalla realtà distributiva del cinema indipendente italiano. Si cercherà di dare un supporto concreto a tutti quei produttori che vogliono portare i propri film in sala in modo del tutto autonomo.

Tra i temi trattati quello della distribuzione versus autodistribuzione, la distribuzione solo Theatrical e il Service distributivo, la distribuzione Full-rights. Tra gli argomenti da approfondire anche quello del Theatrical on demand come strumento che può servire a lanciare un film garantendone una distribuzione a basso costo con azioni su un pubblico mirato.

Si parlerà inoltre di Tax-Credit e distribuzione, di come beneficia la Produzione del Tax Credit per la distribuzione, come negoziarlo, quali gli accordi.

Si parlerà anche dei criteri di determinazione del P&A ovvero le spese per la promozione legate all’uscita cinematografica del film. Saranno toccati anche gli aspetti legati al marketing e alla lettura dei dati box-office che determinano la tenitura di un film così come il successo o insuccesso finale ne determina la restante vita commerciale.

Questi e altri ancora i temi trattati durante la due giorni romana. La Masterclass for Producers è aperta all’intero settore audiovisivo. Diverse saranno le formule e le modalità per partecipare.

Tra i relatori, tutti accreditati professionisti del settore, figurano tra gli altri i rappresentanti della DG Cinema, i Presidenti AGPCI e FICE, BIM, Adler Entertainment, Draka Distribution, Movieday e Cineguru.

Per tutti l’appuntamento è a Roma presso il Cinema Caravaggio in via Giovanni Paisiello, 24 – 00198 Roma.

E’ prevista una formula Early-Bird riservata ai soci A.G.P.C.I.  – FICE ANEC al costo di 50€ per quanti si iscrivono dal 31 maggio al 16 giugno. La formula Early Bird per tutti gli altri prevede un costo di 100€. Il costo è di 175€ per chi, invece, volesse anche l’iscrizione semestrale all’A.G.P.C.I.

Dal 17 giugno al 12 luglio la formula Regular. Per i soci A.G.P.C.I.  Il costo è di 75€ per gli iscritti FICE e ANEC di 100€ per tutti gli altri di 175€. Per chi volesse anche l’iscrizione semestrale all’A.G.P.C.I. il costo sarà di 200€.

La Masterclass for Producers ha ottenuto gli importanti patrocini della Direzione Generale del Cinema MiBACT, AGIS e FICE.

  Scarica il programma

 Accreditati 

http://www.agpci.eu/ 

MICI_pitch_01-01

PITCH2Script International

Dall’esperienza pluriennale di Pitch Market sviluppata da A.G.P.C.I. (Associazione Giovani Produttori Cinematografici Indipendenti), nasce il MICI MARKET un vero e proprio mercato delle idee e del prodotto cine-audiovisivo a favore della filiera Indipendente: autori, produzioni, distribuzioni ed esercizio.

PITCH2Script international è un programma di Pitch che comprende sessioni one-to-one e presentazioni in plenaria (per i progetti selezionati) presso il MICI MARKET. L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra W.G.I. e A.G.P.C.I. ed è volta a creare opportunità di sell-in per quegli autori italiani che stanno sviluppando o hanno sviluppato soggetti e sceneggiature rivolti al mercato internazionale.

Invitiamo i produttori interessati a partecipare al Pitch2Script sottoporre la loro candidatura a partire dal 12 gennaio fino al 27 febbraio 2017 tramite mail a market@agpci.eu. Dovranno esprimere le loro preferenze e progetti selezionati entro l’8 marzo 2017.

 Gli sceneggiatori dovranno compilare il modulo di iscrizione on-line entro il 27 febbraio 2017 alle ore 24:00 al seguente indirizzo:
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSd4BrgCF4mJ1CGXxPeF1OZD7UiyPwXCU8oya23sC0-6iBeHSw/formResponse 
Poiché il pitch è dedicato a progetti internazionali, tutti i materiali dovranno essere in lingua inglese. Il modulo online comprende una breve sinossi (massimo 10 righe) del progetto, con indicazione del nome degli autori, della tipologia, del genere, del livello di sviluppo del progetto e dell’elemento di co-produzione che lo rende adatto al mercato internazionale. Viene anche richiesta un link alla filmografia dell’autore, o in alternativa una biografia (massimo 20 righe) che sarà resa disponibile online sul sito della WGI. Il deposito dell’opera (concept, soggetto, trattamento, sceneggiatura) a cui fa riferimento la sinossi è obbligatorio e l’autore deve fornire il numero di registrazione.

 

COSA ASPETTARSI

Gli autori dei progetti selezionati per partecipare a PITCH2Script international, avranno la possibilità di partecipare gratuitamente a tutte le attività del VI Meeting Internazionale del Cinema Indipendente (http://www.agpci.eu/mici17/) e incontrare interlocutori selezionati del settore cine-audiovisivo nazionale e internazionale. Inoltre presso il MICI MARKET sarà data la possibilità di presentare dal palco di Casa Cava, in plenaria e in un evento incluso nel programma ufficiale delle attività d’internazionalizzazione sabato 18 marzo 2017, il Pitch del progetto rivolto a una platea di produttori, distributori e broadcaster nazionali e internazionali. Per i progetti selezionati, sarà garantito:

  1. Pass MICI INDUSTRY gratuiti per tutti gli autori del progetto che garantiscono accesso a tutte le attività del MICI per le giornate del 17 e 18 marzo;
  2. Sessioni one-to-one tra autori e produttori durante la giornata di venerdì 17 marzo dalle 16:30 alle 18:30.
  3. I progetti più richiesti, potranno presentare il loro progetto in plenaria dal palco di Casa Cava, il giorno sabato 18 dalle 12:00 alle 13:00 nell’ora dedicata al Pitch2Script e fissata nel calendario ufficiale del MICI MARKET nella giornata dedicata all’internazionalizzazione;
  4. Accesso alla lista degli iscritti al MICI MARKET.

 

COSTO DELL’ISCRIZIONE

Il costo dell’iscrizione per gli autori è di Venti Euro (20,00€), la distinta di bonifico va obbligatoriamente allegata all’iscrizione insieme alla documentazione richiesta ed inviata a market@agpci.eu e eventi@writersguilditalia.it.

Per i produttori sarà sufficiente l’accredito MICI Industry.

In caso di scheda d’iscrizione incompleta, documentazione mancante o bonifico non effettuato entro il 27 febbraio 2017 alle ore 12:00 si viene esclusi senza rimborso del costo dell’iscrizione ove versato.

 

CRITERI DI SELEZIONE

Dalla regolare iscrizione del progetto le Sinossi e dati riguardanti tipologia, formato, genere, stato d’avanzamento e lingua del progetto sono inviate agli accreditati MICI con pass INDUSTRY.

Dal 3 al 7 marzo i produttori sceglieranno i progetti di loro interesse.

I quattro progetti maggiormente votati, poiché progetti di maggior interesse, saranno invitati a partecipare alla sessione di Pitch in plenaria dal palco di Casa Cava che si terrà sabato 18 marzo nella giornata MICI dedicata alle attività rivolte all’Internazionalizzazione.

 

PROCEDURA D’ISCRIZIONE E DEADLINES

Le iscrizioni sono aperte dal 12 febbraio al 3 marzo 2017.

I produttori dovranno segnalare il loro interesse entro il 7 marzo.

Gli Autori dei Progetti Selezionati riceveranno comunicazione ufficiale entro l’8 marzo 2017.

Non è previsto alcun rimborso della quota d’iscrizione per i progetti non selezionati.

xmail MICI + PITCH-01

be-smart

ACCREDITI MICI17

TARIFFE PER TIPOLOGIA BADGE

 

Da quest’anno, gli Accrediti MICI si differenziano tra:

MICI17 – con accesso a tutta la convegnistica, Lectio Magistralis e Anteprime per il pubblico ed eventi collaterali – SENZA accesso al Pitch Market di Casa Cava e Industry Screening al Cinema Piccolo.
INDUSTRY* – con accesso All Area.
MICI STUDENT – con accesso a tutta la convegnistica ed eventi SENZA accesso al Pitch Market di Casa Cava e Industry Screening al Cinema Piccolo.
MICI PRESS – con accesso a tutta la convegnistica ed eventi SENZA accesso al Pitch Market di Casa Cava e Industry Screening al Cinema Piccolo.
I Soci A.G.P.C.I. oltre a beneficiare di un accredito agevolato possono richiedere un Accredito MICI STUDENT o MICI PRESS gratuito entro il 3 marzo 2017.

Periodo di Iscrizioni EARLY BIRD: dal 27 dicembre 2016 al 3 febbraio 2017.
Periodo di Iscrizioni REGULAR: dal 4 febbraio 2017 al 3 marzo 2017.
Iscrizioni ON-SITE: dalle ore 09:00 del 13 marzo 2017 al 16 marzo 2017 ore 13:00.

 

* N.B. L’organizzazione può rifiutare l’Accredito INDUSTRY a proprio insindacabile giudizio se ritiene il richiedente non qualificato per le attività previste ed emettere un Accredito MICI17 restituendo la differenza di costo all’interessato. In nessun caso l’Accredito Industry può essere concesso a Giornalisti e/o Critici che potranno essere invitati a proiezioni e presentazioni unicamente dagli aventi diritto rispetto l’opera presentata.

copertina-fb-01

PITCH2Script – series

Guarda le immagini del PITCH2Script

Dal successo di PITCH2DRINK, nasce PITCH2Script, per far incontrare le esigenze dei produttori con i progetti degli sceneggiatori secondo un sistema di regolari sessioni di pitch dedicate rispettivamente alla serialità, alle coproduzioni internazionali, ai film.

SERIES

12 dicembre 2016
h. 09.30 -14.00
c/o AGIS – Associazione Italiana dello Spettacolo
via Gabriele Falloppio, 1 – ROMA

Scarica il REGOLAMENTO

Sei un Produttore? Scrivi a: segreteria@agpci.eu
Iscrizioni entro il 1 dicembre 2016

Sei uno sceneggiatore? Scrivi a: eventi@writersguilditalia.it
Iscrizioni entro il 5 novembre 2016

FAQ

Pitch2Drink_BASTIGLIA

PITCH2DRINK

int_p2d

Il 14 luglio è il giorno della Rivoluzione…

AGPCI – Associazione Giovani Produttori Cinematografici Indipendenti

e WGI – Writers Guild Italia

 

PITCH2DRINK è la prima giornata evento in Italia dedicata ai pitch di nuovi progetti per il cinema, la tv ed il web, organizzata da Agpci e Wgi, presso la sede dell’Agis a Roma.

Dalla sinergia tra le due più dinamiche realtà associative del settore dell’audiovisivo, l’Associazione dei Giovani Produttori Cinematografi Indipendenti ed il Sindacato degli Sceneggiatori italiani, parte il primo appuntamento per favorire l’incontro tra nuove idee e mercato.  Quella del 14 luglio, infatti, è la prima di una serie di occasioni che Agpci e Wgi intendono offrire a sceneggiatori e produttori, mettendo al centro le storie da raccontare.

Storie che, attraverso lo strumento del pitch in dieci minuti, possono diventare patrimonio condiviso ed iniziare il percorso che le porterà sul grande schermo di una sala, di una tv, di un device.  Il tutto con un sistema di regole condivise tra produttori e sceneggiatori, a garanzia di un accesso democratico e trasparente.

Il modello che sceneggiatori e produttori vogliono realizzare è quello ormai affermato ovunque esista una sana industria dell’audiovisivo: formare le competenze, regolare l’accesso, affrontare insieme il mercato.

In questo ambito, Pitch2Drink, è la prosecuzione del percorso iniziato qualche settimana fa con l’alta formazione della “Masterclass to Producers – La sfida del Pitch” tenutasi presso la Luiss di Roma, dedicata proprio alle tecniche per “pitchare” al meglio le proprie storie, ossia a comunicarle in modo efficace evidenziandone singolarità e punti di forza.

Un percorso che ha l’obiettivo, dopo la seconda edizione di PITCH2DRINK nell’autunno 2016, di trovare il suo naturale compimento – durante il VI MEETING INTERNAZIONALE DEL CINEMA INDIPENDENTE, previsto per la prossima primavera – con la presentazione agli interlocutori internazionali e istituzionali di alcuni progetti che speriamo già condivisi tra scrittori e produttori.

Si tratta di appuntamenti che gli organizzatori pensano costanti e regolari, mirati in prospettiva a coprire l’intero panorama del mercato dell’audiovisivo.

Per dare valore alle idee – Per rendere l’industria audiovisiva più dinamica e trasparente. -Per fare sistema condividendo. Ecco la rivoluzione di Agpci e Wgi.

 

FAQ

  • Dove si terrà il PITCH2DRINK?

Il P2D si terrà in AGIS – Associazione Generale dello Spettacolo

  • Come si iscrivono i produttori?

Devono inviare una mail a segreteria@agpci.eu

  • Come si iscrivono gli sceneggiatori?

Devono inviare una mail entro il 4 luglio a eventi@writersguilditalia, con cc a writersguilditalia@gmail.com, fornendo i loro dati e allegando una sinossi del progetto redatta secondo il modello;

  • Gli sceneggiatori possono iscriversi al P2D senza consegnare la sinossi entro il 4 luglio?

NO

  • Quanto costa iscriversi?

I soci AGPCI, WGI e i partecipanti alla Masterclass to Producers possono accedere gratuitamente, i non soci devono versare – ad abbinamento effettuato – € 50;

  • Chi assiste al pitch?

Nessuno. I pitch si svolgono secondo la modalità one to one e dunque riguardano solo i diretti interlocutori.

  • Lo sceneggiatore deve portare altro materiale al pitch?

Sì. Lo sceneggiatore deve presentarsi con un dossier formulato secondo il modello disponibile. Il produttore al termine del pitch può chiedere il dossier all’autore: in questo caso scatta per lui sia l’impegno alla riservatezza che l’impegno a fornire una risposta allo scrittore entro un mese dalla data del pitch. In questo caso lo sceneggiatore è tenuto a notificare l’avvenuta consegna del dossier ad AGPCI e WGI, fornendo a quest’ultima una copia del dossier.

  • Chi può leggere il dossier?

Solo il produttore a cui viene consegnato.

  • Quanto tempo dura un pitch?

10′, il tempo verrà fatto rispettare in modo rigido.

 

SCARICA IL REGOLAMENTO AL P2D

 

MtP

MASTERCLASS TO PRODUCERS

DEFINITA LA MASTERCLASS TO PRODUCERS

La sfida del pitch

 

 

“Questa lettera è più lunga delle altre perché non ho avuto agio di farla più breve”.

Blaise Pascal (1656 ca)

 

La brevità è un’arte e nel mercato delle idee è ormai diventata uno strumento di valutazione.

Per presentare un progetto cinematografico e/o televisivo oggi si ricorre al pitch, ovvero a un incontro di pochi minuti tra chi crea e chi realizza, tra chi vende e chi compra.

Ma come si può comprimere la complessità di una visione artistica nelle strettoie di una sintesi senza danneggiarla? O, al contrario, come si può sfruttare la sfida della brevità per consolidare la propria idea? E come si fa, già dal pitch, a costruire le basi del team creativo di scrittore, regista e produttore che sia custode dell’idea anche durante lo sviluppo?

Per rispondere a queste domande AGPCI, in collaborazione con WGI, propone

 LA SFIDA DEL PITCH

Una masterclass to producers,

rivolta  a tutte le figure professionali

del settore cinematografico e televisivo

24-26 maggio 2016

LUISS Business School | School of Management 

Viale Pola, 12 – 00198 Roma.

 

Nel corso dei tre giorni verrà preso in esame, con l’aiuto di noti professionisti e docenti universitari come Matteo Garrone, Matteo Rovere, Beatrice Kruger, Marina Marzotto, Massimo Galimberti, Lino Damiani, Daniele Moretti, Sara Lardani, Giuseppe Squillace, ogni aspetto della composizione di un progetto, dalla stesura dei testi all’identità visiva, dall’articolazione dell’idea alle tecniche di verbalizzazione e comunicazione del pitch vero e proprio.

Leggi il programma: http://www.agpci.eu/masterclass-to-producers/

Tutti gli accreditati avranno inoltre l’opportunità di presentare i loro progetti nel futuro MARKET AGPCI e avranno un accesso riservato al VIP CORNER AGPCI durante la prossima festa di Fabrique du Cinéma, un privé esclusivo riservato ad Accreditati e Produttori AGPCI.

Di seguito, i costi per partecipare alla Masterclass to Producers:

– € 320

– € 280 Associato AGPCI/Associato WGI

Alle società accreditate alla Masterclass to Producers, AGPCI offre inoltre l’opportunità di iscriversi gratuitamente all’Associazione dei Giovani Produttori Cinematografici Indipendenti per l’anno 2016.

Scarica il modulo di Accredito:

http://www.agpci.eu/Masterclass%20for%20Producers_Accredito.pdf

 Per ogni altra informazione si prega di fare riferimento alla segreteria AGPCI:

– Tel.: 06/88473362;

segreteria@agpci.eu.

La MASTERCLASS TO PRODUCER è patrocinata dalla DIREZIONE GENERALE CINEMA del MIBACT, dall’AGIS – Associazione Generale Italiana dello Spettacolo, organizzata da AGPCI in collaborazione con WGI-Writers Guild Italia, in partnership con LUISS Business School – School of Management e in media partnership con Fabrique du Cinéma.

deb2206e-4853-41ea-98df-595025f9a6cf

Masterclass to Producers

MASTERCLASS TO PRODUCERS

La sfida del pitch

IDEA, VISIONE, REALIZZAZIONE

Dal 24 Maggio al 26 Maggio 2016

entry

NUOVO SITO

Benvenuti nel nuovo sito dell’AGPCI.

1500776007

V MEETING INTERNAZIONALE DEL CINEMA INDIPENDENTE

IL V MEETING INTERNAZIONALE DEL CINEMA INDIPENDENTE
A MATERA DAL 9 AL 13 MARZO 2016
Organizzato dall’AGPCI e – per la prima volta – anche da FICE e dall’ANEC-AGIS Puglia e Basilicata

 

Si terrà a Matera, dal 9 al 13 marzo 2016, il V Meeting Internazionale del Cinema Indipendente.
Tante le novità di questa edizione del Meeting che per la prima volta, oltre a dedicarsi alla produzione cinematografica indipendente, si apre al mondo dell’esercizio. Nata come iniziativa dell’Agpci, Associazione Giovani Produttori Cinematografici Indipendenti, da quest’anno infatti il Meeting vede anche il coinvolgimento della Fice, Federazione Italiana Cinema d’essai, e dell’Anec-Agis Puglia e Basilicata, organizzatori della manifestazione insieme all’Agpci.
Per la prima volta inoltre sarà la città di Matera ad ospitare il Meeting che nelle passate edizioni si è svolto a Montecatini, Trieste, Bologna e Pescara.
Tra le altre novità, l’apertura della manifestazione alla città: verranno infatti proposte diverse proiezioni di film in anteprima a cui il pubblico di Matera potrà assistere gratuitamente e, inoltre, anche eventi che vedranno il coinvolgimento di artisti ed esponenti del mondo dello spettacolo.
Per quanto riguarda i contenuti, il Meeting ha come obiettivo quello di diventare il luogo e l’occasione di incontro tra il mondo della produzione e quello dell’esercizio del cinema indipendente. Diversi saranno i momento di confronto sui temi di maggiore interesse per il settore, con focus, incontri e convegni. Da quest’anno il Meeting sarà anche l’occasione per presentare agli accreditati l’offerta cinematografica indipendente dei prossimi mesi, con trailer anteprime. Non mancheranno anche in questa edizione gli appuntamenti con i pitching dei produttori sui progetti, in sviluppo o già girati, che verranno presentati a distributori, esercenti e international sales.
Il Meeting quest’anno vuole inoltre contribuire a dare una risposta da parte delle Associazioni al problema della carenza di offerta di film in estate: il periodo dell’anno in cui si terrà la manifestazione consentirà infatti di offrire agli esercenti una panoramica sul prodotto disponibile per la primavera e per l’estate.
Il Meeting avrà come missione anche quella di diffondere il messaggio sull’importanza dell’eco-sostenibilità, offrendo momenti di sensibilizzazione e dibattito, materiale informativo e assistenza, oltre ad essere esso stesso un esempio di “evento a basso impatto ambientale”.
 

becoming green

BECOMING GREEN

logo AGPCI green
Benvenuti al portale del cinema italiano per l’ambiente: proveremo a rendere un argomento drammatico – ma anche ricco di opportunità – come la crisi ambientale in toni leggeri, mescolando informazione, azione, e intrattenimento.

Parleremo di cinema dietro le quinte, di come girare un film (e, in fondo, di come provare a vivere) con un impatto ambientale ridotto; e naturalmente di storie sullo schermo, che affrontino nei giusti toni la grande questione – la grande opportunità – del nostro tempo.

La nostra prima iniziativa riguarda l’imminente Conferenza sui mutamenti climatici – in gergo ONU simpaticamente indicata come COP21 – che comincerà a Parigi il 30 novembre.

Guarda il nostro spot 

La Conferenza di Parigi sui mutamenti climatici, o COP21, è un appuntamento di quelli decisivi. Nel corso degli ultimi decenni, infatti, l’uomo ha mandato nell’atmosfera molte più emissioni di quante la Terra non riesca ad assorbire.

L’atmosfera terrestre è fondamentale per permettere una vita sul pianeta, poiché crea il cosiddetto effetto serra: come le pareti trasparenti di una serra, l’atmosfera lascia passare i raggi del sole e al tempo stesso impedisce a una parte di loro di rimbalzare nello spazio e li rimanda verso la superficie del pianeta, riscaldandola – senza l’atmosfera, la temperatura media della Terra sarebbe 18 gradi sotto zero, e invece è oggi 15 gradi sopra lo zero.

Ma quando l’atmosfera si fa troppo densa, come sta accadendo a causa delle nostre emissioni, la temperatura aumenta ancora. Le emissioni responsabili di questo aumento della temperatura vengono dal nostro bruciare combustibili fossili (carbone, petrolio, gas) per ottenere energia. Rispetto all’era preindustriale, quando il consumo di combustibili fossili era irrisorio, la temperatura è aumentata di 0,8 gradi. Per dare una idea delle grandezze in gioco, sei gradi in meno danno origine ad una era glaciale. E infatti vediamo che già con 0,8 gradi il tempo, anche nel nostro paese, sta cambiando: alcune zone vengono inondate molto più spesso, mentre altre zone si vanno desertificando.

Gli scienziati stimano che un aumento della temperatura oltre i due gradi rispetto all’era preindustriale potrebbe innescare meccanismi incontrollabili, come lo scioglimento dei ghiacci e l’innalzamento di molti metri del livello del mare, presso cui vive un sesto della popolazione del pianeta.

E a Parigi ci si propone proprio questo: ottenere un accordo vincolante, per cui il livello delle emissioni comporti un aumento della temperatura non oltre i due gradi rispetto all’era preindustriale. Impresa molto difficile, però: per ridurre così massicciamente le emissioni occorre una transizione pressoché completa verso fonti di energia rinnovabile (solare, eolico, geotermico, maree) e si stima che occorrerà lasciare nel sottosuolo l’80% per cento delle riserve di combustibili fossili ad oggi note – si può capire come le pressioni contro questa transizione siano, anche in buona fede, formidabili.

E infatti gli impegni presi dai singoli paesi, in vista della Conferenza, secondo l’Agenzia Internazionale dell’Energia, non sono ancora sufficienti, e lasciano prevedere un aumento della temperatura di oltre tre gradi e mezzo – se a Parigi non si faranno sostanziali progressi, si rischia di avere un accordo molto blando o di non averne affatto.

Ecco perché le opinioni pubbliche sono importanti: perché facciano sentire la loro, di pressione, sui governi impegnati nelle trattative a Parigi, affinché raggiungano un accordo ambizioso ed efficace. Il nostro governo ha di fronte a sé un appuntamento storico: potrebbe presentarsi prudente, e contribuire a un esito deludente della Conferenza, o potrebbe prendere l’iniziativa, offrendo al nostro paese e al mondo le straordinarie opportunità di benessere, economico e ambientale, che offre la transizione energetica.

Facciamo sapere al governo che siamo consapevoli della posta in palio, che vigileremo sui lavori della Conferenza e che, se il nostro governo vuole entrare nella Storia, saremo al suo fianco.​